orto

Tipi di orto

Solo mancanza di tempo e passione ci impediscono di coltivare un orto. Non è mai né un problema di spazio né tantomeno di luogo o di clima favorevole. Qualsiasi regione del mondo o quasi ci permette di coltivare qualche tipo di vegetale.

Quando il terreno disponibile è davvero esiguo diventa fondamentale la scelta degli ortaggi da coltivare.

Nell’orto piccolo sceglieremo ortaggi a ciclo rapido, occupando poco spazio coltiveremo “a file” in modo da poter passare fisicamente da una coltura ad un’altra.

Dovremo stare attenti a distribuire gli ortaggi in relazione al movimento giornaliero del sole disponendo le piante anche in base alla loro altezza.

Sarà importante tenere una porzione di terreno libera per seminare gli ortaggi da trapiantare.

La miglior soluzione è predisporre una piccola serra, di 1×1 dove mettere delle cassette con le semenze e/o le piantine da trapianto.

Dal momento che risulterà importante l’ottimizzazione dello spazio, utilizzeremo le reti di recinzione come sostegno per pomodori, fagioli o piselli. Acquisteremo se necessario un set per irrigazione composto da piccoli tubi in plastica facilmente sistemabili.

Nell’orto impervio, quello situato in collina o montagna, dovremo scontrarci con pendii e tratti accidentati, magari ben esposti al sole ma logisticamente difficili da lavorare. Dovremo trattenerci dallo sbancare terreno a monte e portarlo a valle perché in superficie si trova il terreno più pronto alla coltivazione, quello più ricco di humus e microorganismi. L’ideale sarebbe tenere da parte il terreno superficiale e ridisporlo sulla fascia già lavorata.

Molte abitazioni, invece, hanno un piccolo giardino esposto al sole, dove gli stessi muri dell’abitazione posso risultare utili, trattenendo il calore del giorno, ad ospitare nelle loro vicinanze diverse colture.

Non dimentichiamo inoltre che un orto ben tenuto in cui crescano ortaggi curati e floridi si può tranquillamente inserire all’interno del vostro giardino, una staccionata ben curata o uno “stacco” floreale o una siepe ben curata potrà disegnare il vostro orto-giardino, potrete consociare fiori cosiddetti “utili” come tagete o nasturzio con ortaggi dal grande impatto visivo e floreale. La stessa cosa potrete crearla in terrazza o sul balcone, ovviamente “in piccolo” unendo estetica ad utilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *