• orto,  Stile di Vita

    L’agricoltura del non fare di Masanobu Fukuoka

    La storia che vogliamo raccontarvi oggi è quella di un uomo che ha rivoluzionato il modo di “pensare” l’agricoltura ed ha ispirato tutte quelle tecniche di coltivazione che oggi sono riassunte con la definizione di “agricoltura sinergica”. Quest’uomo era Masanobu Fukuoka microbiologo giapponese nato nei primi del novecento e vissuto fino al 2008. All’età di 25 anni, in seguito ad un episodio di polmonite acuta, fu ricoverato in ospedale, rischiando la vita. Al suo risveglio, capì che, non fare assolutamente nulla è la massima forma di agricoltura, e che tutta la conoscenza scientifica è inutile per gli esseri umani. Lui…

  • Cucina,  dolci

    Ricetta Torta di carote

    Questa è una ricetta torta di carote dolce. Per chi è vegano, negli ingredienti troverete il latte che se volete potete sostituire tranquillamente con latte di soia. Io ho provato anche questa versione, e devo dire che…

  • Clima

    Burian, il vento gelido dalla Siberia

    Negli ultimi anni abbiamo assistito al cambiamento del clima, le stagioni non sono più le stesse, a volte sembrano “impazzite”, l’autunno è diventato super piovoso e con le sue alluvioni ha fatto molti danni, l’inverno è sempre…

  • Animali

    La pecora ( parte 2 )

    Come promesso, ecco la seconda parte dell’articolo sulle pecore. La prima parte la trovate a questo link: http://ragazzidicampagna.it/2019/02/07/la-pecora-parte-1/ Buon a lettura ! ALIMENTAZIONE L’alimentazione nella pecora si differenzia a seconda che l’animale sia destinato alla produzione di carne,…

  • Animali

    La pecora ( parte 1 )

    Decidere di venire a vivere in campagna e di iniziare un’autosufficienza e auto-produzione di prodotti propri, includeva anche, tra i nostri progetti, quello di allevare qualche pecora per la produzione di latte, ricotta, yogurt utilizzando il Kefir…

  • Animali

    Il pollo e la gallina

    Vi ricordate quand’eravate piccoli, che vostra madre vi faceva mangiare l’uovo fresco crudo sbattuto con lo zucchero, appena comprato dal contadino? Vi ricordate il sapore che aveva? Noi, vivendo in città lo avevamo dimenticato, o meglio ci eravamo…